Holcombe, atmosfere americane in Brianza

Concerti
A Cantù, sul palco del locale “All’1&35circa”, alle 21, è il turno di un grande cantautore americano, Malcolm Holcombe.
Nella sue canzoni e nella sua incredibile voce gutturale, si può sentire l’eco delle Blue Ridge Mountains, in North Carolina, dove Holcombe (foto) è cresciuto, ma anche quella commistione di strumenti acustici e piccole storie che rende le sue ballate una porta aperta verso l’America più appartata. Dopo una manciata di ottimi album, tra i quali l’indimenticabile
Hundred Lies, Holcombe ha poi realizzato Gamblin House, un disco nel quale il songwriter, ora residente a Nashville, non risparmia critiche al suo Paese e dove il tessuto musicale è cucito attorno alle chitarre acustiche, suonate da Malcolm con il suo inconfondibile stile percussivo. Dal vivo, dove ora si sono aggiunte le ottime canzoni di To Drink The Rain, Malcolm offre il meglio di sé, trasformando il suo concerto in un’incredibile esperienza dove rivivono lo spirito dei bluesmen pre-bellici, la delicatezza dei migliori storytellers americani e il profumo del profondo Sud statunitense.
Ricordiamo poi che venerdì 12 ottobre, alle 22, il celebre club canturino festeggerà i suoi primi vent’anni di attività nella nuova sede di via Papa Giovanni XXIII 7, inaugurata lo scorso settembre. Un compleanno, che suona un po’ come un inno alla resistenza, al quale parteciperanno molti dei musicisti lariani e milanesi che hanno contribuito ad affermare il locale, fondato da Carlo Prandini, come uno dei più coraggiosi “ live pub” d’Italia.

Maurizio Pratelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.