Hong Kong: Pechino caccia il suo inviato

Primo 'rimpasto' di peso da inizio delle proteste sette mesi fa

(ANSA) – HONG KONG, 4 GEN – La Cina ha deciso di sostituire il suo inviato speciale ad Hong Kong. Si tratta del primo ‘rimpasto’ di un certo peso da quando nell’ex colonia britannica sono scoppiate le proteste pro-democrazia, sette mesi fa. "Wang Zhimin è stato licenziato dal suo posto" di capo dell’ufficio per i rapporti con la Cina "e sarà sostituito da Luo Huining", ha annunciato la tv di stati Cctv senza fornire altri dettagli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.