Cronaca

I boss tentarono di pilotare anche le elezioni di maggio a Mariano Comense

guarda il video
L’irresistibile desiderio dei boss di mettere le mani sugli enti locali emerge con molta chiarezza dalle pagine dell’ordinanza. La tattica è sempre la stessa: individuare un nome e far convogliare su di esso le preferenze delle cosche. A Mariano Comense, lo scorso mese di maggio, si è rinnovato il consiglio. Anche qui la ’ndrangheta ha tentato di imporre i propri candidati. Senza però riuscirvi. I magistrati hanno ricostruito alcuni passaggi a dir poco inquietanti. A partire dalla telefonata di uno dei consiglieri uscenti che dopo la chiusura traumatica del mandato – dovuta alle dimissioni in blocco di 11 eletti – telefona a Salvatore Muscatello chiedendogli «sostegno».

«Ora… a maggio abbiamo le elezioni – dice il consigliere parlando con il capo del locale di Mariano Comense – a maggio… vedete se mi trovate un po’ di voti di preferenza… eh… se no, non si fa più niente, dopo… eh… sì… se non siete al Comune non potete … da nessuna parte…». La persona che chiede i voti non è inserita nell’elenco delle persone arrestate ieri. Secondo i magistrati, questa stessa persona «prospetta, seppur in termini non diretti ed espliciti, un’utilità per il Muscatello connessa alla sua richiesta di sostegno elettorale».
Alla fine, però, dopo un consulto familiare, i Muscatello decidono di convogliare le loro preferenze su un altro candidato. Per il consigliere uscente non si configura nemmeno il reato di voto di scambio perché, ammettono i pm, la legge appare «funzionale all’esigenza di punire non il semplice accordo politico- elettorale del candidato con il sodalizio di tipo mafioso, bensì un accordo avente ad oggetto l’impegno di quest’ultimo ad attivarsi nei confronti del corpo elettorale con modalità intimidatorie».

29 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto