I Cinque Stelle fanno discutere a Villa Guardia

L’incontro

I recenti casi di politica nazionale che hanno visto protagonista il Movimento Cinque Stelle e i loro riflessi sul locale sono stati discussi l’altra sera nella sala consiliare del Comune di Villa Guardia.
Ai lavori hanno partecipato due rappresentanti di spicco come Luca Ceruti, portavoce a livello provinciale e consigliere comunale a Como e Gianmarco Corbetta, consigliere regionale di M5S.
Una cinquantina i partecipanti, alcuni anche di altri comuni. Tra loro, diversi cittadini curiosi

di conoscere da vicino le iniziative del Movimento.
«La nostra, come viene definita sul blog di Beppe Grillo, è un’associazione di liberi cittadini – ha aperto Luca Ceruti – e la loro partecipazione alle attività del movimento ne è il motore principale».
Diversi gli argomenti di interesse nazionale toccati durante la serata, a iniziare dalla scontro in atto con il presidente della Camera, Laura Boldrini.
Ma è l’attuale esperienza dei due interlocutori a destare più curiosità tra il pubblico.
«Sto lavorando in un palazzo dove nella scorsa legislatura sono state indagate diverse persone – ha detto Gianmarco Corbetta – ma fortunatamente c’è stato un grande ricambio».
«Nel 2013 a Como – ha aggiunto ancora Ceruti – ci sono stati sessantanove consigli comunali e ci sono ben ventitré mozioni ancora da discutere, di cui tredici sono state proposte dal Movimento Cinque Stelle».
«Qui non si tratta di fare carriera politica, – hanno detto insieme – ma di senso civico: è necessaria la partecipazione attiva dei cittadini, bisogna interessarsi maggiormente al proprio territorio, attivare una rete di relazioni. I protagonisti siete voi».
E a Villa Guardia? «Stiamo costruendo un gruppo di lavoro – dice Sabina Barca – per collaborare e prendere decisioni tutti insieme».
«Villa Guardia è un territorio molto urbanizzato – afferma Luca Venneri, moderatore dell’incontro – bisogna ricreare spazi verdi».

Enrica Corselli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.