I cristiani e la “casa comune” europea

alt

Al centro “Cardinal Ferrari” di Como

È dedicato all’Europa il secondo ciclo di incontri “Pensieri al Centro” che prenderà il via oggi al Centro pastorale Cardinal Ferrari di Como in viale Cesare Battisti 8.
Il titolo scelto per fare da sfondo ai tre appuntamenti è “Un’altra Europa è possibile?”.
«Il dubbio si impadronisce di noi. Stiamo vivendo la fine o la metamorfosi di una grande idea?»: la domanda, rafforzata dal permanere della crisi di identità dell’Europa, viene da Jacques Delors (foto), già presidente

della Commissione europea. Risale al 2011 quando ricevette il dottorato honoris causa dall’Istituto cattolico di Parigi. La stessa domanda è all’origine del percorso culturale promosso dal “Cardinal Ferrari”. Sempre Delors rilevava che «la costruzione europea è, in qualche modo, immersa in un coma leggero e l’Unione europea è in panne di visione». Per questo motivo, aggiungeva, «aprire di nuovo un grande dibattito sull’avvenire dell’Europa è un imperativo».
Durante i dibattiti si prenderà spunto anche dall’invito di Benedetto XVI alla Chiesa cattolica in Europa ad essere «una minoranza creativa». Un appello che tocca in particolare, ma non solo, la comunità cristiana e la incoraggia a rimotivare il pensiero e l’impegno per un’Europa dello spirito, della pace, della solidarietà. A tali parole si innesta anche il pensiero del cardinale Carlo Maria Martini, presidente dal 1986 al 1993 del Consiglio delle Conferenze episcopali europee. Al «Padre dell’umanità e Signore della storia», Martini chiedeva il dono di «lavorare per una Europa dello Spirito fondata non soltanto sugli accordi economici, ma anche sui valori umani ed eterni».
Gli incontri si terranno a partire dalle 20.30. In apertura di ogni serata, per chi lo desidera, alle ore 18 verrà celebrata la Santa Messa nella Cappella del Centro pastorale. Gli incontri saranno preceduti, alle ore 19.30, da un momento conviviale: telefono 031.3312301; comunicazione@diocesidicomo.it).
Domani si parlerà sul tema “Dalle radici alla minoranza creativa? I cristiani e la casa comune europea” con Jean-Dominique Durand, storico e docente all’Università di Lione. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.