I due Papi santi che hanno “segnato” il ’900

Una data storica
Sono passate solo alcune settimane dall’evento e mi piacerebbe che quella grande emozione restasse indelebile nella nostra mente e nei nostri cuori.
Domenica 27 aprile 2014 è stata una data storica: due Papi che hanno segnato la storia del ’900 sono diventati santi. Papa Giovanni XXIII, umile sacerdote bergamasco, straordinario “regista” del Concilio Vaticano II; e Papa Giovanni Paolo II, energico prete polacco, “profeta” di un’Europa e di un mondo senza più muri e arcaiche barriere tra i popoli.
Entrambi – con il loro personale carisma – anticipatori e costruttori di una Chiesa rinnovata e aperta al mondo che sta cambiando sotto i nostri occhi.
Ma ciò che più mi colpisce è che a “mettere  il sigillo” sia proprio Papa Francesco, il Papa argentino venuto “dalla fine del mondo”, successore di un “rivoluzionario” Benedetto XVI (rivoluzionario perché le sue dimissioni rappresentano – secondo me – la vera forza propulsiva di una Chiesa che non vuole arrendersi al secolarismo) e a suo modo un innovatore e un precursore che ogni giorno ci stupisce, ci prende per mano e non si sa dove ci porterà.
Noi, uomini di fede, dobbiamo solo fidarci.
Marcello Sereni

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.