I periti industriali incalzano il Comune di Como: «Defibrillatore, dono mai installato»

Un defibrillatore semiautomatico esterno

Un dono rimasto a metà. A rischio e pericolo dei cittadini. Lo documenta l’ultimo numero del Notiziario, il periodico dell’“Ordine dei periti industriali e dei periti industriali laureati della provincia di Como”. «Con grande rammarico – si legge nel periodico rivolto ai professionisti – dobbiamo segnalare che il defibrillatore consegnato al Comune di Como l’anno scorso è ancora nei magazzini dell’amministrazione comunale in attesa di essere posizionato in via Vittorio Emanuele davanti al “Bar Mariett”. Nonostante le continue rassicurazioni e i nostri costanti solleciti, nessuno del Comune si è presentato per installare l’apparecchiatura salvavita».
Un macchinario che in molti casi si è rivelato risolutivo e che tante altre associazioni di categoria hanno nel corso degli anni donato alla cittadinanza sul territorio lariano incrementando la sicurezza dei cittadini.
« La modalità di stile dell’amministrazione – commenta l’articolo del periodico dei periti comaschi – ci lascia profondamente amareggiati e perplessi. Un regalo dovrebbe essere ricevuto con grande accoglienza e celerità, soprattutto se strumento di salute e benessere per tutti i cittadini di Como. Purtroppo, la realtà è differente…».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.