“I Sette Savi” in sosta a Malpensa

alt Prorogata l’esposizione delle statue di Fausto Melotti

Chi transita dall’Aeroporto di Malpensa, tra l’ingresso del terminal principale e la stazione ferroviaria, non può non esserne colpito. “I Sette Savi” di Fausto Melotti (a sinistra, fotografati da Pierantonio Tanzola) dallo scorso giugno, quando furono esposti, hanno suscitato un notevole interesse, tanto che SEA – Aeroporti di Milano, ente cui si deve il loro restauro dopo che erano stati rinvenuti in un magazzino, ha deciso di prorogare fino al 31 gennaio la mostra che li presenta al pubblico

dopo quasi cinquant’anni.
Le sette sculture in pietra vennero commissionate dal Comune di Milano a Melotti per adornare, nel 1961, il giardino del Liceo Classico Carducci di via Beroldo. Ogni statua è simile ma differente dalle altre, e crea un ritmo quasi musicale come è tipico dello stile astratto di Melotti. La sequenza si propone come variazione su un tema e induce a riflettere sulla compostezza e l’aspetto sacrale di coloro che dedicano la loro vita alla conoscenza. Fausto Melotti (Rovereto, 1901 – Milano, 1986) è considerato uno degli esponenti più significativi della cultura artistica tra i tardi anni Cinquanta e i primi Sessanta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.