I sindaci del lago uniti per “riappropriarsi” dell’ospedale di Menaggio

Una vista dall'alto dell'ospedale di Menaggio

Sindaci del lago uniti per “riavere” l’ospedale di Menaggio all’interno dell’Ats Insubria e non in quella della Montagna. A chiederlo diversi primi cittadini che venerdì sera si sono riuniti per redigere un documento da inviare all’assessore regionale competente, Giulio Gallera, e per chiedere un incontro immediato. Al tavolo si sono ritrovati i sindaci di Menaggio, Tremezzina, Porlezza, Bene Lario, Carlazzo, Cavargna, Alta Valle Intelvi e Dongo.
«Risulta con sempre maggior evidenza lo stretto collegamento dell’ospedale di Menaggio con il territorio comasco piuttosto che con la Valtellina. È difficile per i cittadini doversi recare o essere trasportati a Sondrio o in altre località distanti perché a Menaggio ormai certi servizi non sono più garantiti – spiega il sindaco di Menaggio, Michele Spaggiari – Giusto per fare un solo esempio, all’ospedale di Menaggio di notte non c’è più il radiologo e così chi ne ha bisogno viene magari inviato in un centro a diversi chilometri, mentre Como è molto più vicina». Nei prossimi giorni, dunque, la consegna del documento «e la nostra volontà di avere un colloquio con l’assessore», chiude il sindaco Spaggiari.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Rino Cola , 14 Maggio 2018 @ 11:10

    Spero propio di non dover ripetere l’esperienza in ambulanza da Menaggio a Sondrio e viceversa, quasi due ore da incubo! !

    Grazie Sindaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.