Lettere

I Socialisti esistono ancora

Bilancio comasco delle elezioni

Sono 2.377 i voti che il Partito Socialista ha avuto nella provincia di Como nelle elezioni regionali. Tutti voti utili a ricordare che il Psi esiste. Gente coraggiosa, laica, che crede nella necessità di una sempre più forte collaborazione con i popoli europei, che pone al centro della politica il lavoro e che è da sempre in prima fila in difesa della libertà e dei diritti civili. Gente che ci crede, nonostante tutto! Sia chiaro: non siamo soddisfatti dell’esito delle elezioni. Speravamo che il centrosinistra potesse ritornare a governare la Lombardia e non è stato così. Noi Socialisti abbiamo enormemente sofferto della mancanza di visibilità a causa delle elezioni politiche dove non abbiamo presentato il nostro simbolo, con la conseguenza che del Psi nessuno ha parlato. Eppure il patto con il Pd e Sel doveva essere chiamato Pd Sel Psi e Centro Democratico (Tabacci). Sembra che ci sia la precisa volontà di non far sapere che i Socialisti ci sono ancora. Non riusciamo a capire i motivi di questo oscuramento. Così la campagna elettorale per la Regione l’hanno fatta i nostri quattro candidati, assieme ai compagni, impegnandosi a ricordare agli amici e conoscenti che avevamo il simbolo alle regionali, a distribuire volantini e “santini”, ad affiggere manifesti negli spazi elettorali. Spesa complessiva, tutto compreso per tutta la provincia: 850 euro raccolti fra i militanti. Sì, perché siamo volontari che pagano per fare i socialisti, pagano per la passione degli ideali e per tenere accesa l’idea del socialismo democratico. I risultati di questa nostra modestissima campagna elettorale? Incredibilmente alti, se consideriamo i pochissimi mezzi a disposizione. Per noi è impensabile fare campagne elettorali al livello di quelle che si fanno oggi. Occorrono somme importanti che per noi sono impossibili da reperire. Ci chiediamo come fanno certi candidati a rispettare i limiti di spesa imposti dalla legge. I giornali pubblicheranno le spese sostenute dai candidati, prepariamoci a leggere bugie! Un grazie fraterno a tutti coloro che hanno voluto votare Partito Socialista Italiano; ma, oltre a ringraziare, questo è più che mai il momento di partecipare. Abbiamo bisogno di voi; dobbiamo, tutti insieme, rifondare il partito, un partito che ritorni alle origini, un partito fatto di gente che sa ascoltare e capire i bisogni e si adopera per risolvere i problemi; un partito che sta sempre dalla parte dei più deboli e che mette il lavoro al centro della politica e che non crede che la Politica si possa fare con i “Vaffa…”. Rifondare un partito che, come nelle grandi democrazie europee, si chiama orgogliosamente Partito Socialista.

Paolo Grassi – Segretario Provinciale Psi Como

10 marzo 2013

Info Autore

Admin@corcomo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto