I writers “attaccano” i treni. Le volanti denunciano un 20enne per imbrattamento

Nella notte a Como San Giovanni

(m.pv.) Due writers sono stati scoperti e colti in flagrante dalle volanti della Questura mentre imbrattavano un treno “parcheggiato” nella notte lungo i binari secondari di Como San Giovanni. Inutile il tentativo di fuga: gli agenti sono riusciti a raggiungerne uno (19 anni) e a denunciarlo a piede libero con l’accusa di deturpamento e imbrattamento di cose altrui in concorso. L’episodio risale alla notte tra domenica e lunedì, attorno all’1.20. Due volanti perlustrano lo scalo ferroviario

spesso al centro delle cronache per vari episodi di microcriminalità.
Sulla banchina tra il secondo e il terzo binario, notano due persone vestite di nero che stanno imbrattando un treno con le bombolette spray. I writers se ne accorgono e iniziano a scappare lungo i binari in direzione Milano. Gli imbrattatori si dividono: uno riesce a fuggire, l’altro viene rintracciato e raggiunto. L’impermeabile è ricoperto di macchie di vernice, eppure lui cerca di negare l’evidenza: «Mi sono perso, non sono di Como, non so nulla». Ma la storia non regge, perché gli agenti gli trovano addosso guanti di lattice (per non sporcarsi di vernice) e quattro erogatori per bombolette. Nessuna traccia del complice.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.