Il balletto delle strisce colorate

Il commento
di Marcello Dubini
Da bianche a blu, da blu a gialle. In questi ultimi mesi le strisce che delimitano i parcheggi cittadini hanno cambiato colore in molte aree – piazza Roma e piazza Volta sono i casi più eclatanti – secondo i piani di Palazzo Cernezzi.

Un ridisegno complessivo che mira, nelle intenzioni dell’assessore Daniela Gerosa, a colpire la sosta inoperosa delle auto, allontanando sempre più dal centro le vetture lasciate ai margini delle strade da chi viene per lavoro in città e riducendo all’osso gli spazi di sosta libera e gratuita, con il fine ultimo di disincentivare l’utilizzo delle auto e ampliare le aree pedonali. Da qui il balletto delle strisce che in molte vie da bianche sono diventate blu, cioè a pagamento, e da blu sono diventate gialle, ovvero riservate ai residenti.

Un mix di colori che ora rischia di essere rimescolato dai giudici e un po’ di blu potrebbe dover tornare bianco. Il percorso nelle aule del Tribunale è appena iniziato, ma la strada per arrivare all’ultima pennellata, quella definitiva, potrebbe essere più lunga e ardua del previsto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.