Il Brasile proroga lo stop all’arrivo di stranieri via terra

Per 30 giorni. La misura non riguarda invece l'ingresso con voli

(ANSA) – BUENOS AIRES, 6 OTT – Il Brasile ha prorogato per altri 30 giorni la restrizione in vigore per l’ingresso dall’estero, via terra o acqua, di persone non brasiliane o residenti sul suo territorio nazionale. La misura, introdotta per cercare di limitare di limitare la diffusione della pandemia da coronavirus, è stata pubblicata sul Diário Oficial da União (equivalente alla Gazzetta ufficiale italiana) e non riguarda invece gli stranieri che si recano in Brasile con collegamenti aerei dall’estero. L’arrivo di passeggeri negli aeroporti brasiliani, segnalano i media, è stato reso ulteriormente flessibile, perché a partire da ieri è stata eliminata la condizione che prevedeva che il viaggiatore disponesse di una assicurazione sanitaria. Il Brasile ha frontiere con tutti i Paesi sudamericani, meno Ecuador e Cile, e nella classifica dei Paesi più colpiti dal Covid-19 è terzo per numero di contagi (4.927.235) e secondo per morti (146.675). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.