Il celebre tenore Francesco Meli canta per Derain

"L'Estaque", dipinto di André Derain

Il Museo d’arte di Mendrisio dedica una grande mostra al pittore francese André Derain. Curata da Simone Soldini, Francesco Poli e Barbara Paltenghi Malacrida, l’esposizione “André Derain. Sperimentatore controcorrente” è un ulteriore tappa che vede Mendrisio protagonista nell’esplorazione dell’opera dei grandi maestri moderni. Derain è in effetti un cardine della rivoluzione artistica dell’inizio del XX secolo. Ha formato con Henri Matisse e Pablo Picasso la triade di artisti che ha completamente cambiato a livello mondiale l’arte del Novecento ed è stato ispiratore di molte delle maggiori correnti della pittura moderna e contemporanea.
Grazie alla collaborazione degli Archivi André Derain e a prestiti di musei francesi, Mendrisio ospita 70 dipinti, 30 opere su carta, 20 sculture, 25 progetti per costumi e scene teatrali, illustrazioni di libri e alcune ceramiche di Derain. A supporto della mostra un catalogo di circa 230 pagine proporrà anche testi teorici esemplari dell’artista, tradotti per la prima volta in italiano.
Tra gli eventi collaterali alla mostra, il più importante è il grande concerto del tenore Francesco Meli, uno dei più noti e acclamati protagonisti del panorama mondiale della lirica, attualmente impegnato in Aida al Teatro alla Scala di Milano. Il Maestro Meli sarà accompagnato sul palco dal flautista Francesco Loi e dal pianista Giacomo Battarino, con un programma rivolto alla produzione francese lirica e strumentale: da Bizet a Poulenc, da Duparc a Satie, da Massenet a Debussy e Fauré. Non mancheranno arie celebri del melodramma italiano, di cui Francesco Meli è splendido interprete. Il recital del Maestro Meli, previsto sabato 7 novembre, alle ore 17.30, al Mercato coperto di Mendrisio, costituisce un’occasione unica per un’immersione totale nelle suggestive atmosfere della Francia di inizio Novecento, di cui Derain fu grande e prestigioso esponente.
Biglietti: 25/30 franchi. La prevendita, esclusivamente telefonica dei biglietti è già aperta al numero 00.41.58.68.83.350.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.