Il circolo Acàrya festeggia l’8 marzo

Scrittura

Tornano gli appuntamenti letterari del circolo Acàrya di Como. Era il 17 novembre 1977 quando un gruppo di amici costituì il sodalizio che ha un nome che in sanscrito significa sia colui, sia il luogo dove si insegna con l’esempio. L’associazione senza scopo di lucro si prefigge di promuovere e diffondere ogni espressione di cultura a livello locale e non solo. All’inizio la sede fu in via Vitani, poi in via Palestro e ora è all’ex Circoscrizione 6 di via Grandi 21, di fronte all’ex Ticosa, con implicita funzione di avamposto poetico e simbolo di resistenza attiva, “riserva indiana” contro il caos urbanistico e il degrado sociale.

Il fitto calendario ogni venerdì prevede un appuntamento, a partire dalle 21.15. Si parte il 1° marzo con Immagini dal mondo, proiezione del Circolo Fotografico “La Spina Verde” di Cavallasca, l’8 marzo Libere tutte!, serata di letture con prose e poesie di donne famose a cura dei presenti. Il 15 marzo presentazione del libro Fari di Bretagna, storie di uomini e di mare di Susy Zappa, il 22 marzo  Iran, terra di antichi imperi,  dal monte Damavand a Yazd, la città delle torri del vento passando per Persepoli, Shiraz e Esfahan con proiezioni a cura di Antonio Signoriello e Chiara Botta. L’ultimo appuntamento del mese di marzo, il 29 sarà L’amore va oltre… Come goccia d’infinito,  incontro con la poesia di Samuele Cappellini con la partecipazione dell’arpista Silvia Capè. Aprile partirà il 5 con Storie di confine, Como tra Italia Svizzera e Africa, presentazione del libro fotografico sui migranti a Como a cura di Mattia Vacca, Emanuele Arrighetti e Philip Di Salvo (Delicious Editions). Il 12 aprile presentazione del romanzo Burrasca sul lago di  Graziella Molinari, il 19 aprile lettura e commento critico collettivo di composizioni anonime il cui autore, presente in sala, sarà rivelato soltanto alla fine. La serata del 26 aprile sarà dedicata invece alla elaborazione dei programmi Luglio / Ottobre 2019. Il 3 maggio il circolo tornerà a celebrare Fabrizio De André con Signora libertà, signorina poesia, analisi degli influssi poetici nell’opera di Fabrizio De Andrè (seconda parte) a cura di Vincenzo Petronelli e Raffaele Rigamonti con la partecipazione del cantautore Andrea Parodi. Il 10 maggio presentazione del libro di liriche Voglia di cielo di Grazio Caliandro, il 17 serata sul tema “Melanconia o passionalità?” con letture di testi da parte dei presenti; il 24  maggio La sirenetta ora usa lo smartphone, divagazioni poetiche intorno alle fiabe di Hans Christian Andersen a cura di Luciana Galimberti Beretta e Luigi Besana. Il 31 Una volta erano fratelli, storie di vita e di sport nella ex Jugoslavia a cura di Vincenzo Petronelli e Damiano Benzoni. Il 7 giugno ancora lettura e commento critico collettivo di composizioni anonime. Il carnet di giugno riserva il 14 una conversazione con la poesia di Flavio Almerighi e il 21 letture libere di poesie sul tema del confine.
 Tutte le serate sono a ingresso libero e si svolgono, salvo occasioni speciali, al Centro Civico (ex Circoscrizione 6) dalle 21.15. Info su www.acarya.it.

SERATA LIBERA A TEMA: “Melanconia o passionalità?”
Letture libere di prose o poesie sul tema in questione
a cura dei presenti


; il 24  maggio La sirenetta ora usa lo smartphone, divagazioni poetiche intorno alle fiabe di Hans Christian Andersen a cura di Luciana Galimberti Beretta e Luigi Besana. Il 31 Una volta erano fratelli, storie di vita e di sport nella ex Jugoslavia a cura di Vincenzo Petronelli e Damiano Benzoni. Il 7 giugno ancora lettura e commento critico collettivo di composizioni anonime. Il carnet di giugno riserva il 14 una conversazione con la poesia di Flavio Almerighi e il 21 letture libere di poesie sul tema del confine.
 Tutte le serate sono a ingresso libero e si svolgono, salvo occasioni speciali, al Centro Civico (ex Circoscrizione 6) dalle 21.15. Info su www.acarya.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.