Il comasco Davide Ballerini oro a Minsk ai Giochi Europei: «Un’Italia forte e compatta»

Davide Ballerini Giochi Europei Minsk

«Abbiamo dimostrato di essere una squadra forte e compatta. La Maglia azzurra? Un grande onore». Così il comasco Davide Ballerini commenta la vittoria ai Giochi Europei di Minsk, capitale della Bielorussia. Domenica ha dominato la prova in linea maschile di ciclismo su strada conquistando, dopo 180 km di corsa, la sua prima medaglia d’oro in Maglia azzurra. Il giovane corridore – classe 1994, originario di Cantù e portacolori dell’Astana Pro Team – ha colto in solitaria la sua vittoria in 4’10”04 distaccando di 16” l’estone Alo Jakin, argento, e l’austriaco Daniel Auer, bronzo.
L’azione di Ballerini è stata decisiva quando mancavano poco meno di tre chilometri al traguardo: sul tratto di pavé leggermente in salita ha sferrato l’attacco senza aspettare l’arrivo in volata a gruppo ristretto nonostante le sue doti da velocista lo avrebbero potuto portare sul podio.
«È stato incredibile – racconta Ballerini – Ancora non credo di aver realizzato bene cosa sia successo! Abbiamo fatto tutto come deciso a tavolino. Sapevamo di essere forti e sapevamo di essere la squadra più compatta e lo abbiamo dimostrato facendo un lavoro fantastico fin dall’inizio. Agli ultimi chilometri sentivo di avere la gamba e con il ct eravamo d’accordo che se la corsa si fosse messa in un determinato modo ed io avessi avuto buone sensazioni ci avrei dovuto provare».
«Questa mia prima vittoria in azzurro è per me un grande onore – aggiunge – Desideravo tanto una vittoria con questa maglia ed ora è arrivata. Salire sul podio, sentire l’inno italiano è davvero da brividi».
Grande soddisfazione per il ct azzurro Davide Cassani. « Abbiamo messo in pratica tutto quello che avevamo concordato a tavolino – afferma Cassani – Ballerini è stato superlativo, Cataldo è il nostro regista, l’uomo di esperienza. Cattaneo e Canola assolutamente determinanti perché sempre presenti nei momenti cruciali. Anche Bonifazio, il nostro velocista designato nel caso di arrivo in volata, sempre davanti e sempre presente. Una vera squadra. Tutti davvero bravissimi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.