Il Como pronto per lo sprint

alt

Calcio – Dopo la pausa di campionato gli azzurri ricominciano con la trasferta di Vercelli

«La pausa? È servita principalmente per recuperare gli infortunati. Ci ha fatto bene». Giovanni Colella, allenatore del Como, è soddisfatto per come ha potuto lavorare negli ultimi giorni.
Dopo la gara interna con la Cremonese – anticipata a venerdì 7 febbraio e terminata 3-3 – gli azzurri non hanno più giocato.
Domenica scorsa, infatti, la Prima Divisione ha osservato un turno di riposo e gli unici a scendere in campo sono stati Vicenza e Feralpi Salò, con i veneti che si sono

imposti 4-1. Domenica prossima i lariani sono impegnati sul campo della Pro Vercelli, formazione che occupa il secondo posto in classifica.
Subito dopo il match con la Cremonese, Colella aveva detto che avrebbe ottimizzato questo periodo di stop. «E così è stato – ammette il mister – Abbiamo lavorato bene e abbiamo anche recuperato i giocatori infortunati, che era la cosa a cui tenevo maggiormente. E mi fa piacere vedere che l’infermeria si sia quasi svuotata». In questo momento rimangono due acciaccati: «Sono Donnarumma e Cristiani, che comunque sono sulla via del recupero».
L’attenzione, dunque, torna sul campionato e su una volata finale che si annuncia appassionante. Tutte le squadre sono a distanza ravvicinata e le prime due, Virtus Entella e Pro Vercelli, nelle ultime uscite hanno perso colpi.
«Un campionato che è difficile giudicare – ammette Colella – in cui può accadere tutto e il contrario di tutto. C’è grande equilibrio e nulla è ancora definito».
«Non nascondo – aggiunge il mister – che è positivo essere in vantaggio negli scontri diretti con altre squadre che come noi sono in lotta per i playoff». In caso di arrivo in parità, infatti, conteranno i risultati degli scontri diretti, il che significherebbe avere agli spareggi il match decisivo al Sinigaglia.
«Ma voglio tornare a dire per l’ennesima volta – spiega Giovanni Colella – che non dobbiamo porci obiettivi, fare calcoli, guardare chi sta davanti o chi sta dietro. Noi dobbiamo pensare a vincere ogni domenica, poi alla fine tireremo le somme».
L’avversario di domenica prossima, la Pro Vercelli, appunto, è seconda ma nelle ultime tre uscite ha portato a casa soltanto due punti. «Ma anche per loro c’è stata la pausa di campionato – dice il mister – e sicuramente avranno cercato di ottimizzarla, come abbiamo fatto noi. E poi nel corso di una stagione possono capitare alti e bassi, qualche momento no. Quindi nessuno deve illudersi: non troveremo un avversario più debole».
L’obiettivo realistico quale può essere? «Tornare a casa dopo aver mosso la classifica. Poi solo alla fine del campionato sapremo quanto questi punti saranno stati utili».
Al lavoro di Giovanni Colella sono arrivati gli elogi del presidente Pietro Porro, che in questi giorni ha parlato sul sito Internet del club lariano. «Il Como sta disputando un campionato al di sopra delle aspettative di tutti e sta proponendo un calcio che in riva al Lario non si vedeva da tempo: un bel calcio, propositivo», ha detto il massimo dirigente che poi ha aggiunto: «Grande merito di questo va dato sia a tutto il gruppo di giocatori, sia a Giovanni Colella che, da quando è sulla panchina della prima squadra, sta dimostrando con i risultati, tutte qualità importanti: tecniche, umane, di partecipazione. Ha creato un gruppo veramente unito e molto affiatato», ha concluso Porro.
Da sottolineare, infine, che sono già in vendita i biglietti per la gara di domenica prossima, con obbligo di tessera del tifoso per i residenti in Lombardia. Il circuito è Best Union-Viva Ticket. Info sul sito Internet www.fcprovercelli.it.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Una fase dell’ultima gara degli azzurri: il pari 3 a 3 contro la Cremonese (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.