Il tributo a Stefano Borgonovo. Oggi l’ex giocatore sconfitto dalla Sla avrebbe compiuto 55 anni. La cerimonia allo stadio, il ricordo e le foto

Stefano Borgonovo

Oggi avrebbe compiuto 55 anni. Doveroso ricordare con affetto e rimpianto Stefano Borgonovo, scomparso il 27 giugno del 2013 a causa della Sla. Una battaglia, la sua, combattuta pubblicamente, per sensibilizzare su questa malattia e per far sostenere la ricerca. Un personaggio indimenticabile per i tifosi del Como anche per quello che fu capace di fare in campo. Cresciuto nel vivaio della società lariana, dopo un prestito alla Sambenedettese a “farsi le ossa” fu protagonista negli anni ’80 a suon di gol del periodo più bello del club lariano in serie A, a fianco dello svedese Dan Corneliusson. Tre anni fa, con una sentita e commossa cerimonia, gli è stato dedicato il piazzale davanti allo stadio Sinigaglia, che da quel giorno è diventato largo Stefano Borgonovo. Nelle immagini, oltre al ricordo di Stefano, qualche momento di quell’evento con tanti ex del Como tornati sul Lario per un doveroso tributo al loro amico e compagno di squadra.

Stefano Borgonovo
Stefano Borgonovo
La scopertura della targa che allo stadio Sinigaglia ricorda Stefano Borgonovo
La scopertura della targa che allo stadio Sinigaglia ricorda Stefano Borgonovo
Un momento della cerimonia allo stadio Sinigaglia
Un momento della cerimonia allo stadio Sinigaglia
Il saluto di Mino Favini, scopritore di Stefano Borgonovo
Il saluto di Mino Favini, scopritore di Stefano Borgonovo

Enrico Annoni, Gianluca Zambrotta, Chantal Borgonovo e Franco Baresi con un gruppo di ragazzi della Vis Nova Giussano
Enrico Annoni, Gianluca Zambrotta, Chantal Borgonovo e Franco Baresi con un gruppo di ragazzi della Vis Nova Giussano
Da sinistra, Silvano Fontolan, Enrico Annoni, Massimo Albiero ed Enrico Todesco
Da sinistra, Silvano Fontolan, Enrico Annoni, Massimo Albiero ed Enrico Todesco
L'allora mister del Como Giovanni Colella con Andrea Ardito
L’allora mister del Como Giovanni Colella con Andrea Ardito
Vincenzo Guerini, allora team manager della Fiorentina, con il "mundial" Claudio Gentile
Vincenzo Guerini, allora team manager della Fiorentina, con il “mundial” Claudio Gentile
Pietro Vierchowod, Simone Braglia, Gianluca Zambrotta
Pietro Vierchowod, Simone Braglia, Gianluca Zambrotta

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.