Il Fair Play celebrato dal Panathlon

Ieri giornata di riconoscimenti
Un doveroso e commosso ricordo dell’ex sindaco e storico presidente del Coni Alberto Botta ha segnato la “Giornata del Fair Play”, evento organizzato dal Panathlon ieri a Villa del Grumello.
Una iniziativa in cui il club intende ogni anno cercare e premiare personaggi o società che si siano distinte, in vari modi, sul fronte del Fair Play.
Come ha sottolineato Claudio Pecci, presidente della specifica commissione del Panathlon cittadino «per quest’anno non è stato facile trovare gesti e azioni meritevoli di plauso. In ogni caso la nostra azione di esplorazione ci ha portato a ricercare davvero il meglio, un’educazione sportiva vera e con tutte le qualità per guadagnarsi un premio».
Tre i riconoscimenti consegnati. Uno, alla carriera, è andato a Daniele Gilardoni, pluri-iridato di canottaggio, che nel 2011 ha vinto il suo decimo campionato mondiale.
L’Albatese ha invece ottenuto la targa per il gesto fatto: in un torneo a Veniano la squadra Esordienti, vedendo che gli avversari si erano presentati con dieci uomini contati, fu schierata dal tecnico pure con dieci ragazzi, al posto dei tradizionali undici, proprio per giocare una sfida equilibrata.
Il premio per la promozione del Fair Play è stato invece assegnato alla società Lariointelvi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.