Il festival estivo del Sociale punta sul jazz

Goodfaith Quartet

Secondo ed ultimo appuntamento con la musica jazz, per la XIII edizione del Festival Como Città della Musica del Teatro Sociale. Domani è in scena il Goodfaith Quartet (Luigi Bonafede, batteria, pianoforte, Max Carletti, chitarra, Gianluigi Corvaglia, sassofoni, Enrico Perelli, organo Hammond) in doppia replica alle 21 e alle 22.30, nel Parco di Villa Erba a Cernobbio, nel contesto di Villa Erba Open Air.

Il progetto Goodfaith Quartet nasce dalla passione del pianista/organista Enrico Perelli per le composizioni del suo insegnante (Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria) Luigi Bonafede, pianista, batterista e icona del jazz italiano fin dagli anni Settanta. Il quartetto, completato dal talento esplosivo del chitarrista Max Carletti e dal fraseggio morbido del sassofonista Gianluigi Corvaglia, propone un jazz scoppiettante, che spazia dal ‘modale’ di McCoy Tyner e lo spiritualismo di Coltrane ai ritmi afrocubani. Il gruppo rivisita, ‘colorati’ dai caldi toni dell’organo Hammond, i brani scritti da Bonafede: ricchezza armonica, creatività ritmica e forme originali costituiscono la cifra di un musicista che ha fatto la storia del jazz nostrano. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria su www.teatrosocialecomo.it o presso la biglietteria del Teatro Sociale di Como (entrata da piazza Verdi).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.