Il festival LacMus rinviato al 2021

Un concerto della passata edizione del Festival LacMus

Dal 20 al 23 agosto in programma una versione “mini”

Anche il LacMus Festival deve rinunciare ad andare in scena a causa dell’emergenza da Covid-19. La programmazione è rinviata al 2021, ma una versione ridotta verrà proposta dal 20 al 23 agosto 2020.
Il LacMus è una grande grande rassegna internazionale di musica classica che si tiene in estate a Tremezzina. In accordo con il Comune, l’Associazione Ars Aeterna – organizzatrice del Festival – ha deciso di spostarlo all’anno prossimo, dall’1 all’11 luglio 2021, riproponendo integralmente il ricco programma già previsto per quest’anno, che includeva le celebrazioni di due importanti anniversari: il centenario della restituzione dell’Isola Comacina dal Belgio all’Italia e il 250° anniversario dalla nascita di Beethoven.
«Speriamo però di poter proporre alla fine di agosto almeno una versione ridotta del nostro Festival – è l’auspicio dei maestri Louis Lortie e Paolo Bressan, direttori artistici -. Ovviamente nel rispetto delle norme e solo se le condizioni generali lo permetteranno, cosa che capiremo nei prossimi due mesi. Se saremo in grado di rispettare gli standard che verranno previsti e richiesti dalle autorità, il mini-LacMus si terrà dal 20 al 23 agosto 2020, inserendo nel programma proposte innovative e originali».
Nel frattempo, gli organizzatori lanciano un appello invitando a sostenere l’iniziativa “Tremezzina nel cuore” che ha istituito un Fondo di Mutuo Soccorso destinato ad aiutare coloro che sono in maggiore difficoltà e per sostenere la ripresa delle attività del territorio. Info: www.lacmusfestival.com.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.