Il forno inceneritore non inquina. Assolto l’ex presidente di Acsm

D’Alessandro a processo
Le acque del forno inceneritore non sono inquinanti. E quell’unico campione fuori norma fu contaminato in quanto, né prima né dopo, si verificarono altri casi anomali. Questa è stata la tesi difensiva dell’avvocato Elisabetta Di Matteo, e questa evidentemente è stata la posizione che ha fatto presa sul giudice che ha assolto l’ex presidente di Acsm-Agam, Umberto D’Alessandro (oggi vice), dall’accusa di aver commesso reati ambientali. Vicenda nata da prelievi dell’Arpa nel 2008, che evidenziarono un grave livello di inquinamento. Fatto che, però, si verificò in quell’unica occasione mentre per il resto le acque sono sempre risultate abbondantemente nei limiti di legge.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.