Sport

Il Giro d’Italia 2015 torna nel Comasco. Nuovo “Lombardia”: spunta il tracciato

altEntusiasmo per il ciclismo dopo il via della “classica” domenica in città
Il Giro d’Italia 2015 toccherà anche il Comasco. La data da segnare in agenda è quella del 27 maggio, quando è in programma la tappa che porterà la “Corsa rosa” da Tirano a Lugano. Nel finale, prima dell’ingresso in Svizzera, i corridori entreranno nella nostra provincia a Gera Lario, scenderanno sulla statale Regina e poi a Menaggio svolteranno verso il Porlezzese.
Dopo il passaggio dalla dogana di Gandria ci sarà l’arrivo nella città ticinese. Ieri la presentazione della gara,che scatterà il 9 maggio da San Lorenzo (in Liguria) e terminerà il 31 dello stesso mese con la frazione da Torino a Milano.

Il giorno dopo la Tirano-Lugano, quindi il 28 maggio, il Giro prevede la tappa da Melide a Verbania, con il rientro in Italia da Ponte Tresa e il passaggio in provincia di Varese prima di andare verso il Piemonte.
Occasioni per vedere da vicino, sia sul Lario che nel vicino Canton Ticino i protagonisti di uno sport che rimane tra i più amati. Una passione che è stata palese domenica scorsa, quando il Giro di Lombardia 2014 ha preso il via da Como.
Piazza Cavour e il centro storico sono stati letteralmente presi d’assalto non soltanto dai tifosi di ciclismo e addetti ai lavori, ma da tante persone – comprese molte famiglie – che non hanno voluto perdere l’opportunità di vedere da vicino un evento così bello e importante. Una gara che sul traguardo di Bergamo è stata vinta dall’irlandese Daniel Martin, che ha così emulato il suo connazionale Sean Kelly, grande protagonista negli anni ’80.
«È stato un evento indimenticabile – dice Paolo Frigerio, presidente di Centocantù, l’associazione che ha curato l’organizzazione locale in collaborazione con Rcs Sport – Tutta la città di ha creduto: e non mi riferisco soltanto ai rappresentanti di tutte le istituzioni, parlo anche dei comaschi, della gente che ha seguito questa kermesse».
«Sia al sabato, quando la zona di viale Puecher è stata animata con la punzonatura retrò, sia domenica, con la gara vera è propria – aggiunge Frigerio – abbiamo avuto una bella risposta. Siamo molto contenti per questo abbraccio verso una gara che, allo stesso tempo, per la sua importanza, ha portato visibilità a livello mondiale».
Archiviata l’edizione 2014, è già tempo di pensare al “Lombardia” 2015 che, come è noto, vivrà il suo epilogo a Como, in piazza Cavour, come è avvenuto fino al 2010, quando hanno vinto corridori del calibro di Damiano Cunego, Paolo Bettini e Philippe Gilbert.
La partenza sarà da Bergamo e c’è già una idea di quello che potrebbe essere il tracciato. I corridori potrebbero raggiungere la città di Como per un primo passaggio per poi salire dalla statale Regina e girare verso la Valle Intelvi, con la salita fino a San Fedele e la successiva discesa verso Porlezza. Poi, dopo il passaggio da Menaggio, la nuova risalita verso Nord e la successiva discesa dalla sponda lecchese del Lago per poi andare avanti verso Bellagio e tornare quindi, per le fasi finali nel territorio comasco.
Il finale sarà – se questo sarà il tracciato – all’insegna di emozioni, per campioni veri. L’idea è quella di salire, come da tradizione, il Colle del Ghisallo dal versante di Civenna per poi ritornare sul mitico Muro di Sormano – destinato a fare vera selezione – e con la Valfresca prima della chiusura in piazza Cavour.
La data è ancora da fissare da parte dell’Unione Ciclistica Internazionale, ma l’ipotesi più accreditata è quella di domenica 4 ottobre.

M.Mos.

7 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto