Il Green pass dal 1° luglio varrà per tutta l’Ue e la Svizzera

la dogana di Chiasso

Per entrare in Svizzera (Paesi area Schengen) e in tutte le nazioni dell’Unione Europea dal 1° luglio sarà sufficiente avere la certificazione verde digitale Covid-19, il cosiddetto “Green pass”.
Un unico “passaporto” per muoversi liberamente, contro l’attuale differenza stra Stato e Stato, ma il “Green pass”, come ben indicato nel decreto che definisce le modalità di rilascio firmato dal presidente del Consiglio Mario Draghi nelle scorse ore, permette anche di partecipare a: eventi pubblici e cerimonie, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori che si trovano in “zona rossa” o “arancione”.

Dal 1 luglio, inoltre, come anticipato la certificazione verde sarà valida come European digital Covid certificate e renderà più semplice viaggiare in tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.

Per ottenere informazioni sul funzionamento e sulle modalità per ottenere il Green pass, è necessario consultare il sito www.dgc.gov.it, dove si specifica che tutte le certificazioni associate alle vaccinazione effettuate a partire dal 27 dicembre saranno rese disponibili entro il 28 giugno. Dopo aver ricevuto via sms o email il codice per avvenuta vaccinazione (anche con prima dose o dose unica), tampone negativo entro le 48 ore precedenti o guarigione da meno di sei mesi dal Covid-19, è possibile scaricare il certificato tramite il sito con tessera sanitaria o identità digitale, il cosiddetto Spid, dal sito del Fascicolo sanitario elettronico regionale o scaricando l’App Immuni. Si tratta di una certificazione in formato digitale e stampabile, emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR code per verificarne autenticità e validità.

Per un periodo transitorio, fino al 30 giugno, le documentazioni rilasciate dalle Ats, da laboratori, medici e farmacie attestanti l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dall’infezione o l’esito negativo di un test molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore antecedenti avranno la stessa validità del Green pass.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.