Il liberty in chiave contemporanea

altA Cernobbio
Matteo Galvano, Marco Minotti, Giulio Mantovani e Sara Piazza sono gli artisti scelti per ridare voce al liberty in una “chiave contemporanea”. Luogo prescelto non poteva che essere Villa Bernasconi a Cernobbio, un piccolo tempio di questo genere che seppe influenzare arti figurative, architettura e arti applicate.
L’esposizione – intitolata appunto “La chiave contemporanea del liberty” – metterà in dialogo le opere degli artisti con la dimora. L’intero percorso espositivo rimanderà, seppur in chiave contemporanea, al periodo storico in cui venne edificata.

Lo stesso progetto della mostra, curato da Roberta Macchia e Lucia Magatti, accosta le scoperte che gli artisti hanno avuto modo di fare studiando lo stile della villa, con gli elementi delle loro opere. Opere che abbracciano pittura, scultura, architettura accanto a diversi oggetti di uso quotidiano (tra cui elementi d’arredo propri dell’epoca che hanno ripreso luce grazie al lavoro dell’Associazione culturale Ars Restauro) creano un armonioso “concerto delle arti”,
L’inaugurazione sarà venerdì 16 maggio alle ore 20.30. Orario: lunedì 14-19; ma-me-gio e do 10.30-13 e 14-19; ve e sa 10.30-13 e 17-23. Fino all’8 giugno. Ingresso libero.
Durante le tre settimane espositive, l’associazione Guide e Accompagnatori turistici di Como accompagnerà i visitatori interessati lungo due itinerari (in italiano e inglese) con punto di partenza a Villa Bernasconi (il 17, 21, 24, 28 maggio e il 4, 7 e 8 giugno).
Prenotazione obbligatoria al 335.67.59.319; e-mail: info@guidecomo.it

Nella foto:
EmotivaMENTE (dittico, fotografia digitale) di Sara Piazza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.