Il papà di Martina Rossi, ‘niente galera ma giustizia c’è’

'Non mi importa della prigione ma dell'immagine di mia figlia'

(ANSA) – AREZZO, 08 OTT – "Di tenerli in galera non mi interessa, quello che importa è che giustizia sia stata fatta e che l’immagine di mia figlia sia stata ripulita". Cosi Bruno Rossi, padre di Martina Rossi, sui condannati, a 3 anni, Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi i quali chiederanno l’affidamento ai servizi sociali. "La storia però non finisce qui visto che a Genova è in corso il processo per gli amici di Albertoni e Vanneschi, che erano con loro in Spagna e che hanno raccontato un sacco di bugie". Infine, un ultimo pensiero: "Non ho ancora deciso ma non è esclusa la causa civile". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.