Il pari del Como con il Seregno, le interviste. La parola a Banchini, Anelli ed Ardito

Calcio Como Seregno

Al termine della gara parteggiata 0-0 fra Como e Seregno – risultato che ha causato il sorpasso al vertice della classifica (QUI RISULTATI E GRADUATORIA), con il Mantova ora primo – la delusione dei lariani in sala stampa è palpabile. Mister Marco Banchini e Christian Anelli non si nascondono.

“Abbiamo regalato il primo tempo ai nostri avversari – sono state le parole di Marco Banchini – Siamo scesi in campo troppo nervosi e non abbiamo fatto quello che sappiamo fare. Non abbiamo scuse: in questa stagione abbiamo già disputato molte partite con la pressione tutta su di noi e quindi non era una novità”.

“Nel secondo tempo – aggiunge l’allenatore – si è vista una reazione, ma non siamo riusciti a fare un tiro in porta. Non abbiamo concretizzato. Ribadisco il concetto: non abbiamo scuse. Dovevamo fare una manovra impetuosa e aggressiva e non ci siamo riusciti. La pausa? Sapevo che sarebbe stata una incognita, ma non possiamo attaccarci a questo: quando manca l’approccio, se commetti errori di di atteggiamento alla fine paghi queste mancanze contro una formazione come il Seregno che è venuta a fare la sua partita e a difendersi”.

Infine una risposta a chi sostiene che la situazione per il primo posto possa essere pesantemente compromessa: “Siamo a -1 a mancano 7 partite, quindi ci sono a disposizione 21 punti. La matematica dice che siamo in corsa”.

“Un pari che fa male – sono state le parole di Christian Anelli, difensore azzurro – La colpa è nostra: avremmo dovuto fare di più, insistere maggiormente, trovare il modo di andare in vantaggio. Ci è mancata la cattiveria. Ora noi dobbiamo provare a vincere tutte le partite che mancano da qui alla fine, ma il destino non è più nelle nostre mani. Tutto dipende anche dai risultati del Mantova”.

Per l’ex Andrea Ardito, allenatore del Seregno, tanti applausi e altrettanta stima allo stadio Sinigaglia. “Il calcio è crudele – ha spiegato – In una giornata come oggi i sentimenti si sono scontrati con la professionalità. Abbiamo fatto il nostro dovere e il motivo di dispiacere è il successo del Mantova; noi dovremo andare anche sul loro campo e speriamo di uscire con un risultato migliore rispetto a quello di oggi. L’accoglienza dei tifosi azzurri? Bellissima, ma al fischio d’inizio ho dovuto pensare solo alla mia squadra, anche se non è stato facile. Per noi, in ogni caso, un punto importante verso la salvezza, che non è ancora scontata”.

Como Seregno Anelli
Calcio- Como-Seregno: Christian Anelli in sala stampa


Calcio Como Seregno Andrea Ardito
Calcio: Como-Seregno, Andrea Ardito
Calcio Como Seregno
Calcio: Como-Seregno, una fase del match
Como Seregno
Calcio Como Seregno
Calcio Como Seregno
Una fase del match del Sinigaglia fra Como e Seregno

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Emilio , 17 Marzo 2019 @ 21:30

    Ma come si fa a sostituire Gentile con un terzino?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.