Cronaca

Il pasticcio delle firme e le crisi d’identità dei cronisti

Palazzo di vetro – di Emanuele Caso
Il pasticcio delle firme per le liste elettorali ha generato problemi che vanno ben al di là della politica. Vi è per caso capitato, in questi giorni, di firmare un assegno per qualche acquisto importante? È un’esperienza incredibile.
C’è gente finita al Tar due volte in una settimana perché il negozio di elettrodomestici reclamava il timbro del sindaco di Topolinia sull’assegno per il piano cottura. La vicenda si è poi risolta con un decreto interpretativo messo a punto dal consiglio
dei clienti presenti in quel momento e controfirmato dal presidente della squadra di calcio del quartiere.
Ne è comunque seguito un polverone clamoroso: per il presidente della squadra di calcio è stato chiesto l’impeachment, i tifosi sono scesi in piazza, ma soprattutto è scattata la caccia al dizionario per capire cosa significa impeachment. Naturalmente, l’effetto delle polemiche si è fatto sentire anche nelle redazioni. Persino qui. Guardate appena sopra queste righe. Sì, dove c’è la striscia blu con il nome della rubrica. Vedete a destra? C’è un nome.
È lo stesso che, qua e là, si trova su questo giornale da qualche anno. Ebbene, a causa di questa bufera pre-elettorale, nessuno è più sicuro della reale appartenenza di quel nome e di quel cognome. Nemmeno chi scrive. Circolano voci incontrollate: si va dall’ipotesi che un perfetto sconosciuto scriva da anni in prima pagina all’insaputa di chiunque, fino alla possibilità che quella firma sia stata raccolta in un comune del Lodigiano e autenticata dal pesciolino Nemo.
Ora, le soluzioni sono due: tenerla così o convocare un consiglio dei ministri per una leggina ad hoc. Diteci cosa preferite.

7 marzo 2010

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto