Il piano ferie del Sant’Anna chiude solo la Day Surgery

altNessuna riduzione di letti per acuti ed Emergenza-urgenza. Dimezzata la pediatria
Nessuna riduzione dell’area medica per pazienti acuti, dell’Emergenza-urgenza e della Salute mentale e solo una contrazione di posti letto del settore chirurgico e dell’area riabilitativa. È questo l’assetto della riorganizzazione dell’attività dell’azienda ospedaliera “Ospedale Sant’Anna” di Como per l’estate 2014.
Un piano ferie che ha un impatto minore rispetto al passato, quindi. Nel presidio di San Fermo resterà chiuso il solo reparto per i Subacuti (10 posti letto) dal 1°

luglio al 14 settembre e la Pediatria, nel periodo dal 4 al 31 agosto, passerà da 16 posti a 12.
«La programmazione si rende necessaria per consentire al personale di svolgere le ferie e viene calibrata anche in funzione di una riduzione dei flussi di pazienti che possono pianificare il loro percorso di cura», spiegano dal Sant’Anna.
Più nel dettaglio, a San Fermo della Battaglia lavoreranno a pieno regime tutti i reparti dell’area internistica (Nefrologia e Dialisi, Cardiologia, Dermatologia, Pneumologia, Medicina generale, Geriatria, Medicina epatologica, Oncologia ecc.), che conta complessivamente 208 posti letto. Per l’area chirurgica, dotata in totale di 199 posti letto, si faranno gli interventi già programmati. Dal 30 giugno al 3 agosto i letti scenderanno da 57 a 47 e, dal 4 al 31 agosto, a 34. Sempre nel mese di agosto, come tutti gli anni, chiuderà la Day Surgery (34 posti letto) e saranno ridotti da 6 a 4 i posti della Pediatria chirurgica. Al Sant’Anna, così come negli altri presidi, non subirà variazioni l’attività dell’area dell’emergenza-urgenza che dispone per l’area intensiva e semintensiva di 28 posti letto, a cui si aggiungono i 12 di Terapia Intensiva Neonatale oltre ai 24 di Osservazione Breve Intensiva e di Medicina d’urgenza del Pronto Soccorso.
Al Sant’Antonio Abate di Cantù saranno sospesi gli interventi di Day Surgery (12 posti letto) dal 28 luglio al 7 settembre, mentre la Week Surgery (16) sarà chiusa dal 30 giugno al 7 settembre.
Le attività di tutti gli altri reparti – Rianimazione, Medicina, Chirurgia multidisciplinare, Pediatria, Psichiatria e Subacuti – non subiranno alcuna variazione.
Al “Felice Villa” di Mariano Comense è stata stabilita una riduzione di posti letto per l’Hospice di Cure Palliative (da 10 a 6 posti letto dal 28 luglio al 31 agosto), per la Riabilitazione Specialistica 1 (neuro-motoria), che scende da 38 a 34 posti letto dal 21 luglio al 25 agosto, e per la Riabilitazione Specialistica 2 (cardio-respiratoria) che dal primo al 31 agosto scenderà da 14 a 10 posti letto. Infine, la Riabilitazione general-geriatrica (2 posti) resterà chiusa dal 21 luglio al 27 agosto. Infine, per l’ospedale “Erba-Renaldi” di Menaggio nessuna chiusura, a fronte dell’incremento di utenza nei mesi estivi per il fatto che la zona servita è un’apprezzata area turistica e di villeggiatura.
La Dialisi non va naturalmente mai in vacanza, anzi ospita spesso pazienti italiani e stranieri che scelgono il Lago di Como per le loro ferie, con una media di 2-3 pazienti vacanzieri al mese.

P.An.

Nella foto:
Il presidio di San Fermo della Battaglia dell’azienda ospedaliera Sant’Anna

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.