Il prefetto di Como: «Terrorismo, l’allerta è sempre elevata»

Terroristi islamici

«L’attenzione è sempre stata elevata e continuerà ad esserlo». Lo ha detto il prefetto di Como, Bruno Corda dopo l’operazione contro un gruppo di siriani presunti finanziatori del terrorismo islamico. Il territorio lariano e l’erbese in particolare sono stati al centro dell’indagine partita tra l’altro anche da un’altra indagine con al centro gli stessi siriani «È la dimostrazione del controllo che viene svolto dalle forze dell’ordine – spiega il prefetto di Como – È un momento di sicurezza piuttosto che di insicurezza perchè trovare questi soggetti è un’atto della massima importanza, Non si trattava in questo caso di foreign fighters ma di finanziatori delle rete terroristica».
L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola domenica 13 maggio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.