Il primo arresto del 2021 è quello di un ladro di biciclette in azione in centro storico

Arriva anche il primo arresto del 2021. Il poco invidiabile primato spetta a un comasco, residente in città ma nato a Cantù, 37 anni, sorpreso nel primo giorno del nuovo anno a rubare una bicicletta che era stata parcheggiata (con tanto di lucchetto chiuso e catena) in una apposita rastrelliera in via Boldoni, nei pressi della Coin. Si tratta di una mountain bike del valore di circa 500 euro, che è stata recuperata dai carabinieri del Radiomobile di Como che hanno sorpreso il ladro di biciclette in flagranza di reato.

A lanciare l’allarme era stato un cittadino che aveva notato il 37enne muoversi in modo sospetto attorno alla rastrelliera. Quando la “gazzella” dell’Arma è giunta sul posto, il ladro ha cercato di scappare venendo inseguito dai militari. Una volta raggiunto, ne è nata una colluttazione in cui un carabiniere – strattonato e caduto a terra – ha rimediato contusioni medicate al pronto soccorso e giudicate guaribili in tre giorni.

Ma non è finita qui: nel corso della fuga, il sospettato avrebbe lanciato degli involucri di cocaina che sono stati recuperati e posti sotto sequestro.
Il movimentato episodio è stato segnalato al pubblico ministero di turno in procura. Le contestazioni sono diverse: il furto aggravato ovviamente (compiuto con un tronchese, poi recuperato con cui sarebbe stata tagliata la catena), ma anche la resistenza e le lesioni ad un pubblico ufficiale. Tra le accuse pure quella relativa alla detenzione di sostanze stupefacenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.