Il ridisegno del lungolago riparte sostanzialmente daccapo. I dettagli sono ancora tutti da definire, ma certamente non ci saranno le barriere antiesondazione, almeno intese in senso classico, quelle “paratie” di cui a Como si parla ormai dal 1993. Venerd