Sport

Il ruggito degli azzurri. La vetta ora è un obiettivo

altE domenica al Sinigaglia arriva il fanalino di coda
«Dopo questo inizio di campionato l’asticella dei nostri obiettivi può essere più alta». Parole di mister Giovanni Colella, tecnico del Como, domenica sera in diretta su Radio Rai, dove il mister azzurro è stato chiamato a commentare i risultati della Lega Pro.
Una intervista in cui il tecnico ha ribadito che il Como è stato costruito per «disputare un campionato di vertice, per puntare ai playoff», ma che dopo questo inizio l’asticella degli obiettivi, appunto, può essere più

alta.
L’ultima uscita
La gara vinta contro il Renate è stata senza dubbio confortante. Un secco 2-0 contro una delle squadre-rivelazione di questo campionato al termine di una partita che gli azzurri hanno sempre controllato. Una bella prova, contro una formazione guidata da un allenatore come Simone Boldini, smanioso di far bene contro una squadra in cui è stato come giocatore e allenatore.
Ma ciò che più conforta è la prestazione autorevole dei lariani, che hanno gestito anche senza particolari problemi la “prima volta” di un match disputato alle 12.30, orario decisamente inusuale.
Largo ai giovani
Tra le buone notizie giunte dall’ultima uscita, il fatto che le reti azzurre siano state segnare da Simone Andrea Ganz e da Gabriele Rolando.
L’ennesima conferma che, rispetto agli ultimi anni, i giocatori mandati sul Lario sono di un livello più alto, più pronti a giocare in Lega Pro.
Altro particolare da non sottovalutare: Ganz è un giocatore non in prestito, bensì del Como a titolo definitivo. Una sua consacrazione – e le premesse sono buone – sarebbe importante anche in una eventuale ottica di mercato. Ma ci sarà tempo per pensarci.
La classifica
Il girone A della Lega Pro rimane ancora all’insegna dell’equilibrio, ma cominciano a stazionare ai piani alti quelle squadre che sono state costruite con l’obiettivo di puntare al primo posto, che regala la serie B diretta.
In testa c’è il Bassano Virtus, con 21 punti, seguito da Como e Pavia, a 20. Dopo il Real Vicenza (19) ecco due formazioni ben accreditate come Monza (17) e Novara (a 16 con l’Arezzo).
Il calendario
Il prossimo dovrebbe essere un turno sulla carta favorevole per i lariani, che allo stadio Sinigaglia (domenica alle 18) ospitano il Pordenone, fanalino di coda (una vittoria, due pareggi e sette sconfitte finora per i friulani).
La capolista Bassano va sul campo della Pro Patria, mentre il Pavia ospita la sempre insidiosa Torres. Altra gara interessante, Real Vicenza-Cremonese.
Il Novara sarà ospite del Renate, appena battuto dal Como, mentre il Monza riceve al Brianteo il Lumezzane, penultimo in graduatoria.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Simone Andrea Ganz, autore della prima rete degli azzurri, in azione durante il match con il Renate
28 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto