Il sindaco che inaugurò il tunnel: «Ora è cambiato tutto»

L’intervento – Il responsabile del Comune di Cernobbio dal 1976 al 1988
Enrico Lironi: «Il traffico era assai minore». La critica: «Poca informazione sulle alternative»
Nel 1983 venne inaugurata la nuovissima galleria di Cernobbio. Si trattava, almeno per quei tempi, di un tunnel all’avanguardia.
«Parliamo però di 30 anni fa e di un’epoca in cui i flussi di traffico, benché presenti, non era così intensi come oggi», dice Enrico Lironi, sindaco di Cernobbio dal 1976 al 1988 per la Democrazia Cristiana.
«Quella che è mancata, a mio avviso, è stata un’adeguata opera informativa da parte di Anas. Io stesso – racconta l’ex primo cittadino – sabato scorso, sono rimasto
 imbottigliato a lungo nel caos viabilistico che si è creato a causa della chiusura». Infatti, se un tempo «i picchi massimi di mezzi in transito si registravano in estate o in determinati periodi dell’anno, ormai ai giorni nostri, la statale Regina è costantemente preda delle vetture – aggiunge l’ex sindaco di Cernobbio – Si doveva forse ragionare con più attenzione sulla valutazione di modalità e strade alternative».
Altro tema delicato, quello dei percorsi sostitutivi. «Non sono certamente una gran soluzione. Sono le uniche vie percorribili – questo è vero – ma passare attraverso il paese o dirottare le vetture dietro al cimitero di Cernobbio non rappresenta una manovra certamente agevole. Sono strade strette e intasarle di mezzi non può che creare la confusione che si è inevitabilmente venuta a formare», ribadisce Lironi che prevede, fino alla data della riapertura, giornate difficili.
Dallo scorso venerdì sera, va ricordato, è scattato lo stop 24 ore su 24 al transito dei veicoli nella galleria che collega Moltrasio con Cernobbio, un provvedimento deciso dall’Anas per almeno 20 giorni consecutivi per permettere la demolizione della controsoffittatura del tunnel.
Il traffico – mezzi pesanti esclusi – è stato dirottato sulla vecchia Regina, che attraversa il centro storico di Cernobbio.
«Ovviamente l’unico suggerimento possibile è di evitare, se non costretti, di passare da questo punto critico o farlo in orari non di punta», conclude Lironi.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Enrico Lironi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.