Il sindaco Landriscina: «Mercato mercerie, ambulanti morosi»
Città, Economia, Territorio

Il sindaco Landriscina: «Mercato mercerie, ambulanti morosi»

Al mercato mercerie di Como quasi il 40% degli ambulanti è in ritardo nei pagamenti: i dati sono stati diffusi martedì sera su Espansione Tv dal sindaco di Como in persona, Mario Landriscina, nell’ambito del consueto dialogo con i cittadini in diretta.
«Su 219 imprese del mercato mercerie sono 83 in ritardo con i pagamenti, gli uffici stanno verificando – ha detto il sindaco – Per il mercato annonario invece la percentuale è del 29% ossia 13 su 44. Tutti i provvedimenti amministrativi sono stati avviati, spero di non dover revocare le concessioni».
A Landriscina ieri ha risposto Claudio Casartelli, presidente di Confesercenti Como. «Esistono due tipi di situazioni – dice – chi è in ritardo con i pagamenti per un momento di difficoltà, e chi sistematicamente non paga. Credo sia giusto venire incontro ai primi, cercando un modo di permettere a un esercente in difficoltà di rientrare con i pagamenti. Al tempo stesso, bisogna essere severi non chi sistematicamente non paga: in quel caso si può arrivare a chiedere la revoca dello spazio».
Altro fronte di dibattito è la pulizia del mercato coperto. «L’annunciato intervento di pulizia delle reti di protezione dai piccioni, previsto ben 4 volte l’anno e da svolgersi domenica 8 aprile, si è rivelato un nulla di fatto: le ragnatele continuano ad essere dove erano prima, le lampade sono piene di guano dei piccioni e le famigerate reti di protezioni sono buone a nulla, visto che i volatili continuano a invadere i padiglioni». Così Confesercenti Como contro gli interventi di pulizia. Una situazione, secondo l’associazione, insostenibile: «L’unica soluzione è consentire agli operatori di provvedere direttamente alla manutenzione ordinaria dei padiglioni».
A replicare è l’assessore al Commercio del Comune di Como, Marco Butti, che spiega: «A ridosso dei lavori avevamo già avanzato una richiesta di chiarimenti all’impresa che si è occupata degli interventi, perché a nostro giudizio non sono stati eseguiti correttamente e con un risultato soddisfacente. Alla luce anche delle dichiarazioni di Confesercenti Como, manderemo un nuovo sollecito affinché la situazione venga risolta al più presto».

19 Apr 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto