Il Super Bowl ai Buccaneers, Tom Brady nella storia

Vittoria a valanga sui Chiefs

(ANSA) – WASHINGTON, 07 FEB – I Tampa Buccaneers, davanti al pubblico di casa, hanno dominato e vinto la 55ma edizione del Super Bowl battendo 31 a 9 i Kansas City Chiefs. Per la squadra il secondo titolo della sua storia. Per il suo leader Tom Brady, 43 anni, un vero e proprio trionfo, con la conquista del suo settimo titolo e del quinto Mvp (il premio per il miglior giocatore della stagione) della sua carriera. Grande delusione, invece, per il giovane quarterback dei Chiefs Patrick Mahomes, 25 anni, considerato da molti l’erede di Brady. Non c’e’ stata storia fin dalle prime battute del match, con la prima frazione di gioco che si e’ chiusa gia’ con i padroni di casa in vantaggio per 21 a 6. I Chiefs non hanno mai dato la sensazione di poter recuperare grazie non solo ai colpi e alla classe di Brady, vero e proprio trascinatore della squadra di Tampa, ma grazie anche all’impeccabile prestazione difensiva dei Buccaneers. Inevitabilmente e’ stata un’edizione condizionata dalla pandemia quella di quest’anno per l’evento sportivo piu’ importante d’America. Anche se guardando agli spalti del Raymond James Stadium di Tampa risulta difficile pensare al rispetto del distanziamento sociale, nonostante il numero limitato di spettatori e l’obbligo per tutti di essere stati testati o vaccinati. Un’immagine comunque che stride con quella degli stadi vuoti e delle partite di calcio a porte chiuse di casa nostra. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.