Il terzo polo è virtuale ma Fli detta la linea. «Mai più alleati di questo centrodestra»

I centristi
Prove tecniche di “terzo polo”. Il neosegretario comasco dell’Udc, David D’Ambrosio, conferma di essersi già incontrato con Mario Pastore, segretario provinciale di Futuro e Libertà per l’Italia. Il quale, dal canto suo, chiude la porta a Pdl e Lega: «Mai più con loro, se presenteranno stesse facce e stessi programmi».
L’alleanza esiste già, a livello nazionale, quindi è probabile che si cerchi di replicarla anche su scala locale. «Lucini ha vinto le primarie del centrosinistra

– commenta D’Ambrosio – non lo conosco personalmente, ma mi sembra una persona in gamba. Dal nostro punto di vista, è ancora presto per parlare di alleanze, semplicemente perché non ci sono ancora i programmi. In linea generale, posso dire che il terzo polo è un’alleanza politica molto importante, sul piano nazionale. A livello locale ancora non esiste. È tutta da costruire». «Con Pastore ci siamo già incontrati – aggiunge D’Ambrosio – Se riuscissimo a trovare una convergenza, l’alleanza con Fli potrebbe essere interessante».
Segnali d’apertura anche da Mario Pastore, segretario provinciale del Fli. «In questi mesi abbiamo lavorato molto sul territorio – spiega Pastore, ex Pdl, presidente del consiglio comunale di Como – Tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012 presenteremo un nostro programma elettorale, da sottoporre alle forze politiche che oggi rappresentano gli alleati del terzo polo: Udc e Api (Alleanza per l’Italia, il partito di Rutelli, ndr). Poi, eventualmente, anche alle liste civiche». Secondo Pastore, l’idea del terzo polo comasco è «concreta». Una coalizione «che rispetti lo schema dell’alleanza nazionale», anche se «a Roma stanno cambiando parecchie cose».
Non è invece troppo presto, secondo Pastore, per chiudere la porta agli ex compagni del Pdl. «Le responsabilità del disastro di questi anni appartengono a Pdl e Lega. Se ripresenteranno le stesse facce e gli stessi programmi, prenderemo le distanze. Non siamo stati corresponsabili dello scempio che abbiamo visto, non vorremo esserlo in futuro».
Anche Alleanza per l’Italia sta lavorando alla costruzione del terzo polo comasco. Lo conferma il coordinatore provinciale del partito di Rutelli, Fabrizio Gherardi. «L’intenzione di dar vita al terzo polo c’è, lo confermo – dice – ne stiamo parlando, con tutti i soggetti interessati». Gherardi si è già incontrato con Udc e Fli. «Informalmente», precisa.

Andrea Bambace

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.