Il Tribunale di Como esclude 3 liste: La Destra, Radicali e Bunga Bunga

alt Verso il voto del 24-25 febbraio
La lenzuolata di liste decise a partecipare alla competizione elettorale regionale del prossimo 24-25 febbraio perde qualche pezzo. Il Tribunale di Como, dopo le opportune verifiche, ha escluso infatti tre simboli per numero insufficiente di firme e per errori formali nella compilazione della modulistica.
Non saranno quindi della partita La Destra di Francesco Storace, collegata al candidato presidente Roberto Maroni, Amnistia Giustizia Libertà collegata, al candidato presidente

Marco Cappato e il Movimento Bunga Bunga, collegato al candidato presidente Marco Di Nunzio. Tutte le altre compagini hanno invece ottenuto il via libera. Saranno quindi 18 i simboli presenti sulla scheda della circoscrizione comasca, 5 invece i candidati presidenti per cui si potrà esprimere il voto: Umberto Ambrosoli, Gabriele Albertini, Carlo Maria Pinardi, Roberto Maroni e Silvana Carcano.
Dibattito su Etv
Stasera, intanto, sulle frequenze di Etv, secondo dibattito tra esponenti politici in vista dell’appuntamento elettorale di fine febbraio. Alle 21.30, moderati da Davide Cantoni, incrociano i guantoni Benedetto Della Vedova (lista Monti), Tino Magni (Sel), Mario Mantovani (Pdl) e Alessio Butti (Fratelli d’Italia).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.