Il virus non molla la presa, giovedì 12 nuovi casi in provincia di Como. La morte di un 72enne fa salire il conto delle vittime a 626

Coronavirus Lombardia

Altri 12 casi in provincia di Como nella giornata di giovedì. E ben 216 in Lombardia. La fase 3 della pandemia di Coronavirus non sembra voler allentare la pressione sulla regione più colpita e continua pure a mostrare segnali altalenanti nel territorio lariano, dove i contagiati dall’inizio dell’emergenza sono ormai 4.035.
Sempre a Como, giovedì è stato purtroppo segnalato anche un nuovo decesso, un uomo di 72 anni. Le vittime del Covid-19 sul Lario salgono così a 626, in prevalenza uomini (347 contro 279 donne) con un’età media superiore ai 76 anni.
In Lombardia, per la prima volta da molti giorni, la casella della terapia intensiva ha fatto segnare una crescita, da 59 a 60 ricoveri. Un solo paziente, certo, a dimostrazione però che il virus non è scomparso e nemmeno si è attenuato. Prosegue, poi, la lunga e tragica scia dei morti: oggi altri 36, anch’essi in forte crescita rispetto ai giorni scorsi. In poco più di tre mesi il Covid-19 ha ucciso, in Lombardia, 16.516 persone.
Da alcuni giorni, intanto, il Ticino non diffonde più con un bollettino giornaliero i numeri dell’epidemia nel Cantone. I dati vengono comunque riversati su un foglio elettronico accessibile dal sito Internet del governo. Ieri oltreconfine è stato registrato un solo nuovo contagio, non ci sono stati invece decessi causati dal virus. Dall’inizio della pandemia i casi accertati sono stati 3.324, i morti 350. Le persone tuttora ricoverate per Coronavirus sono soltanto 6, mentre i guariti sono 909.

Coronavirus Lombardia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.