Impianti a gasolio, le prossime sostituzioni

Smog

Nell’ambito dell’appalto di gestione energia, avviato nel maggio 2017 il Comune di Como ha programmato una serie di itnerventi sulle caldaie a gasolio di edifici pubblici stanziando 700mila euro per quest’anno.

Gli interventi già completati hanno consentito un abbattimento medio dei consumi di energia di circa il 20%, raddoppiando la previsione del 10% stimata in origine anche grazie al sistema di telecontrollo, e ai sistemi di monitoraggio della temperatura installati nei singoli fabbricati.

I prossimi lavori riguarderanno:

Palazzo Cernezzi (sostituzione valvole termostatiche e radiatori), Tribunale di Como (sostituzione unità trattamento aria aule udienza e sezionamenti linee riscaldamento), Condominio in via Muggiò (realizzazione nuovo impianto centralizzato con produzione acqua calda sanitaria e installazione solare termico con regolazioni e contabilizzazioni per singole unità abitative), Palazzo Volpi, Pinacoteca e Asilo Sant’Elia: trasformazione da gasolio a gas metano con sostituzione del gruppo termico e nuovo telecontrollo. Case Comunali in via Turati: realizzazione impianto solare termico su pensilina ad uso condominiale con contabilizzazione acqua calda e fredda, installazione nuovi serbatoi di accumulo acqua calda sanitaria, adeguamento telecontrollo. Centro di accoglienza in via Conciliazione: nuova centrale termica con gruppo a condensazione con impianto solare termico in copertura del terrazzo, realizzazione telecontrollo e valvole termostatiche.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Gianfranco , 7 Luglio 2019 @ 13:42

    Questo è già una buona cosa, però la estenderei anche alle case ALER visto che sino ad oggi anche se richiesto dai condomini , l’Aler risponde ” voi fate il lavoro però le spese del gasolio le pagate lo stesso” e visto che oggi sono di competenza della Regione Lombardia nessuno ha fatto sapere niente.Sarebbe un risparmio per tutti noi anche in previsione degli Aumenti che fanno ogni anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.