Importunano i fedeli fuori dalla chiesa e minacciano l’uomo che li allontana

Una pattuglia dei carabinieri sulla strada tra Rovenna e Cernobbio

Allontanati dal sagrato della chiesa di Cernobbio perché, infastidivano, visibilmente ubriachi, i fedeli prima della messa di mezzanotte, due milanesi hanno atteso la fine della celebrazione e hanno poi seguito fino a casa l’uomo che li aveva redarguiti, minacciandolo e importunandolo. Uno dei balordi aveva anche una pistola scacciacani ed è stato denunciato dai carabinieri.
L’episodio è avvenuto la notte di Natale nella frazione di Rovenna. Mentre i fedeli si radunavano per la messa di mezzanotte, tra i parrocchiani sono arrivati anche due uomini che, evidentemente alterati dall’alcol, hanno iniziato ad infastidire i presenti. La situazione ha creato scompiglio: un residente della zona, un uomo di 42 anni che stava andando in chiesa, ha deciso di intervenire e ha fatto allontanare i balordi. I due, che inizialmente hanno lasciato la zona della chiesa e non hanno più creato alcun problema, non hanno accettato il “rimprovero” e hanno deciso di vendicarsi.
Al termine della messa, i due si sono ripresentati fuori dalla chiesa, hanno atteso l’uscita dei fedeli, hanno individuato l’uomo che li aveva allontanati e lo hanno seguito fino a casa, in via Fontana, apostrofandolo e inveendo contro di lui.
Il 42enne ha proseguito imperterrito fino alla sua abitazione. Una volta raggiunta la casa dell’uomo, uno dei balordi, ancora visibilmente ubriaco, continuando a seguire il cernobbiese ha perso l’equilibrio ed è caduto dalle scale. Scivolando, ha perso una pistola che teneva in una tasca, un’arma scacciacani senza il tappo rosso di protezione.
A quel punto, l’uomo minacciato ha chiesto l’intervento dei carabinieri di Cernobbio. I militari dell’Arma sono arrivati in pochi minuti in via Fontana e, accertata la situazione, hanno recuperato la pistola, hanno identificato i due e hanno denunciato l’uomo che aveva la scacciacani, un 51enne di Milano, per detenzione abusiva di oggetti atti a offendere.
Entrambi i balordi si sono poi allontanati da Rovenna e il 42enne infastidito è rientrato a casa, deciso ad archiviare velocemente lo spiacevole episodio per dedicarsi ai festeggiamenti del Natale.
Anna Campaniello

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.