In auto con mezzo chilo di droga nel serbatoio. In carcere un cittadino albanese di 26 anni

alt Al valico autostradale di Brogeda

(a.cam.) Il bagagliaio dell’auto completamente vuoto non è bastato a ingannare il fiuto di Dana, uno dei cani antidroga della guardia di finanza di Ponte Chiasso. L’animale ha iniziato ad abbaiare e a grattare con le zampe all’interno del baule, facendo scoprire mezzo chilo di droga nascosto in un doppiofondo nel serbatoio di Gpl della macchina di un 26enne albanese diretto in Italia. L’uomo è stato arrestato.
Il giovane è stato fermato

per un controllo al valico autostradale di Brogeda. Residente in Albania e proveniente dalla Germania, il 26enne non aveva bagaglio ed era in possesso di banconote di piccolo taglio per quasi 9mila euro. Due circostanze che hanno insospettito i finanzieri spingendoli a fare un controllo più accurato del veicolo.
Per le verifiche è entrato in gioco anche il cane antidroga, Dana. L’animale ha fiutato subito gli stupefacenti e ha confermato i dubbi dei militari.
È entrata allora in azione la squadra dei “cacciavitisti”, finanzieri esperti nell’individuare nascondigli segreti nelle auto (e non solo). In effetti, l’albanese aveva creato un capiente doppiofondo nel serbatoio del Gpl.
Nel contenitore era nascosto mezzo chilogrammo di marijuana, confezionato con nastro adesivo nel tentativo proprio di sfuggire al fiuto dei cani antidroga.
Il 26enne è stato arrestato con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. È stato trasferito al Bassone in attesa dell’interrogatorio di convalida. Gli uomini del gruppo di Ponte Chiasso della guardia di finanza, coordinati dal comandante, tenente colonnello Sergio De Francesco, hanno sequestrato la droga e il denaro trovato in possesso dell’albanese. Sul caso è già stato aperto un fascicolo, affidato al sostituto procuratore di turno in Procura a Como, Simona De Salvo.

Nella foto:
Le fiamme gialle hanno sequestrato la droga e anche 9mila euro in contanti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.