In azzurro dalla stagione 2006. È stato ago della bilancia tra Angiuoni e Di Bari

La storia del nuovo numero uno
Nato a Milano nel 1940, Amilcare Rivetti è imprenditore nel settore del caffè. Al Calcio Como si è avvicinato come sponsor, nella stagione 2006-2007, quando la società era retta da Enzo Angiuoni e da Antonio Di Bari. Poi la sua decisione di entrare come socio di minoranza all’inizio della stagione 2007-2008.
In precedenza, dopo essere stato dirigente del Lora-Lipomo, si era avvicinato alla Canzese, quando la società vallassinese aveva conquistato la promozione in serie C2 nel

2005, ma poi non riuscì a giocare nel campionato professionistico per la mancanza di uno stadio.
Nel Como Rivetti è inizialmente entrato con la delega a seguire il settore giovanile e con un 10% (mentre Di Bari e Angiuoni detenevano il 45% a testa).
Poi, nel marzo del 2008, quando Di Bari e Angiuoni hanno litigato pesantemente, Rivetti si è ritrovato a essere ago della bilancia, per determinare le sorti del club. Un po’ come è stato ieri Nini Binda con il suo 2%. E Rivetti all’epoca scelse di allearsi con Di Bari, promuovendo di fatto l’uscita di scena di Angiuoni, che del Como è sempre rimasto tifoso e che anche in tempi recenti si è rivisto sugli spalti dello stadio Sinigaglia.
Il rapporto di Rivetti con Di Bari è andato avanti tra altri e bassi ma con un sostanziale accordo, che però si è incrinato quando l’ex presidente ha voluto favorire l’ingresso nella compagine societaria di Savino Tesoro, mentre il nuovo numero uno premeva per avere nel club la cordata di imprenditori comaschi con cui stava da tempo trattando.
E ora, dopo la resa dei conti di ieri, Rivetti ha avuto il via libera.
Adesso tocca davvero a lui.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Amilcare Rivetti con Alberto Filippini al termine di un incontro degli azzurri. Il nuovo presidente vuole partire con i giocatori per la trasferta di Taranto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.