In Cina medico-eroe dichiarato ‘martire’

Provincia Hubei onora 14 persone sacrificatesi contro Covid-19

(ANSA) – PECHINO, 2 APR – Un primo gruppo di 14 persone morte in prima linea contro il Covid-19 nell’Hubei, è stato onorato ufficialmente con il titolo di "martire". Si tratta, ha spiegato il governo della provincia epicentro della pandemia, di medici, infermieri e poliziotti, tra cui Li Wenliang, l’oculista di 34 anni scomparso il 7 febbraio dopo aver contratto il virus, e tra i primi a intuire un collegamento tra le polmoniti anomale di Wuhan e la Sars del 2003. Invece, finì per essere redarguito dalla polizia locale a causa della "diffusione di false informazioni su internet". Anche a Li, nel frattempo riabilitato, è stato ora assegnato il titolo considerato come "la più alta onorificenza con cui il Partito comunista e lo Stato premiano i cittadini che con coraggio hanno sacrificato le loro vite per la nazione, la società e la gente", ha riportato l’agenzia Xinhua.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.