In diretta web scoppia la “faida” Supino-Lucini

Spaccatura nel centrosinistra
Il primo: «Il Pd ha fallito, Lucini manovrato». La replica: «Forse ora sta con il Pdl»
Il confronto in diretta era tra il presidente del consiglio comunale di Como e coordinatore del Fli, Mario Pastore, e il capogruppo di Rifondazione Comunista, Donato Supino. In realtà, sia durante il programma andato in onda sul sito del “Corriere di Como”, sia ieri, a tenere banco è stato l’attacco frontale sferrato da Supino nei confronti del potenziale alleato per le prossime elezioni amministrative, ossia il Pd con il candidato sindaco Mario Lucini.
Il tema in discussione durante la
diretta era il gioco delle alleanze tra partiti e schieramenti in vista del voto. Ed è qui che il capogruppo di Rifondazione (partito che confluirà nella Federazione della sinistra a maggio) è partito con l’attacco.
«Prima di tutto voglio dire che non soltanto il centrodestra ha fallito negli ultimi 5 anni, ma anche il Pd ha fatto lo stesso». Poi il capogruppo di Rifondazione ha rincarato la dose puntando direttamente su Lucini.
«Nei mesi scorsi, abbiamo tentato di fare un accordo con il centrosinistra – ha ricordato Supino – Abbiamo aspettato che il Pd svolgesse le primarie e comunque Lucini si era detto disponibile a un’intesa con noi, dichiarandolo apertamente». Poi, a detta di Supino, il voltafaccia.
«All’incontro svolto con Lucini successivamente alle primarie, improvvisamente ci dice che al primo turno un accordo era totalmente impossibile perché i “suoi” non volevano e avevano problemi. In realtà, non ci è stato spiegato alcun motivo preciso». La chiusura fulminante: «Lucini evidentemente non è autonomo, viene tirato per la giacca da Gaffuri che fa la voce grossa. E pensare che il Pd ha tanti problemi come dimostra la serie di addii degli ultimi tempi. Farebbero meglio a darsi una vera struttura democratica».
A tono la replica di Lucini: «Non c’era alcun accordo preventivo con Rifondazione per il primo turno. E dopo aver consultato i nostri alleati ho semplicemente comunicato a Supino che non avremmo realizzato intese per il primo turno. Il Pd ha fallito? Forse ora Supino si è alleato con il Pdl per dare una rappresentazione della realtà così palesemente falsa».

Nella foto:
Il capogruppo di Rifondazione Comunista in consiglio comunale, Donato Supino

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.