In dogana con titoli di 550mila franchi

Intervento della finanza a Como-Brogeda
In valigia l’intero capitale azionario di una società
Nella ventiquattrore teneva nascosto praticamente l’intero pacchetto azionario di una società svizzera con sede a Losanna. Quattro titoli del valore nominale di circa 550mila franchi l’uno (pari a circa 450mila euro) che sono saltati fuori da una valigetta che un impiegato italiano stava portando in Svizzera. L’intervento della guardia di finanza del gruppo di Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali, è andato in scena al valico autostradale di Como-Brogeda. L’uomo, fermato per un normale controllo, avrebbe iniziato a tradire un certo nervosismo nonostante poco prima non avesse dichiarato nulla di particolare agli uomini delle fiamme gialle che lo interrogavano con il classico «nulla da dichiarare?». I finanzieri, insospettiti da tanta apprensione, hanno però condotto l’impiegato negli uffici doganali e al termine di un controllo più accurato, dalla ventiquattrore sono spuntati i quattro certificati di una grossa società elvetica con sede a Losanna.
Titoli pari all’intero capitale azionario della società stessa.
I finanzieri hanno quindi proceduto al sequestro di un solo titolo del valore nominale di 547.000 franchi svizzeri, pari a 442.661,36 euro, in attesa che il ministero dell’Economia e delle Finanze definisca la sanzione da applicare all’uomo. Sanzione oggi variabile da un minimo del 30% fino a un massimo del 50%.

M. Pv.

Nella foto:
Uno dei titoli recuperati in dogana dalla guardia di finanza di Ponte Chiasso

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.