In fuga da Merone a Como per scappare ai carabinieri imbocca via Castelnuovo in contromano

Arrestato un 35enne che reagisce aggredendo i militari
Ha tentato la fuga da Merone fino a Como. Non contento, scendendo dalla statale per Lecco, ha imboccato via Castelnuovo in contromano, perdendo il controllo dell’auto e finendo in uno spazio verde dopo aver rotto il semiasse della propria vettura. Infine, per chiudere in bellezza la serata, ha preso a calci e pugni i carabinieri della stazione di Albate che lo stavano estraendo dal mezzo.
La notte brava di un 35enne di Valbrona è così finita con le manette ai polsi e l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico
ufficiale. Il tutto risale alla notte di domenica quanto, poco dopo le 23, una pattuglia dei carabinieri, nei pressi di Merone, intima l’alt per un controllo a una Alfa 147. L’uomo al volante, per risposta, accelera e fugge dal controllo. Le ricerche vengono estese a tutte le pattuglie sul territorio fino a quando l’auto in fuga viene individuata a Lipomo, mentre ad alta velocità scende verso il centro di Como. Ne nasce un inseguimento lungo la statale per Lecco. Giunto all’altezza di via Castelnuovo, l’epilogo con il 35enne che perde il controllo dell’Alfa e finisce fuori strada dopo aver imboccato la via che costeggia il Cosia in contromano.

Mauro Peverelli

Nella foto:
Notte agitata tra Merone e Como: un uomo è stato arrestato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.