In funivia dall’Italia alla Svizzera

L'impianto sarà realizzato dall'altoatesina Leitner Ropeways

(ANSA) – BOLZANO, 28 MAG – Completerà il collegamento tra Breuil-Cervinia e Zermatt, e, con i suoi 3.800 metri, diventerà la più alta traversata delle Alpi in funivia. Conclusa la fase di lockdown dovuta all’emergenza Covid, Zermatt Bergbahnen ha ripreso in queste settimane i lavori per la realizzazione del ‘Matterhorn glacier ride II’, opera che rientra nel progetto Alpine X, grazie alla quale per la prima volta si potrà effettuare un attraversamento alpino via funivia in qualsiasi periodo dell’anno. Pronta tra poco più di dodici mesi, in tempo per la stagione invernale 2021/2022, la funivia trifune che collegherà sul versante svizzero Testa Grigia e Piccolo Cervino sarà realizzata dall’altoatesina Leitner ropeways e avrà un costo di 35 milioni di franchi svizzeri. Sempre Leitner ropeways due anni fa aveva portato a compimento la cabinovia trifune ‘Matterhorn Glacier ride I’, ultimo tassello del collegamento tra Zermatt e il Piccolo Cervino.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.