In Germanicum no obbligo "capo politico"

Novità in un comma che abroga norma del Testo Unico elettorale

(ANSA) – ROMA, 6 FEB – Nel cosiddetto Germanicum, il testo di riforma elettorale depositato dal presidente della Commissione Affari costituzionali della Camera Giuseppe Brescia, e su cui c’è la condivisione della maggioranza, viene abrogato l’attuale obbligo per i partiti di indicare il "capo politico" e depositare il programma elettorale. Emerge da una lettura attenta del testo in cui questa novità è contenuta in un comma che abroga l’articolo 14 bis del Testo Unico elettorale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.