In migliaia al funerale del sindaco di Lugano

Funerale Marco Borradori, sindaco di Lugano

In migliaia ieri allo stadio Cornaredo di Lugano per il funerale del sindaco della città ticinese, Marco Borradori. Figura di spicco della Lega dei Ticinesi, primo cittadino di Lugano dal 2013, ma in precedenza consigliere di Stato e federale. Borradori ha rappresentato un punto di riferimento anche per il territorio di confine, comasco e varesino.

Ignazio Cassis al funerale del sindaco di Lugano, Marco Borradori
Ignazio Cassis al funerale del sindaco di Lugano, Marco Borradori

La sua prematura scomparsa dopo una breve agonia causata da un gravissimo malore occorsogli mentre faceva jogging era stata salutata con cordoglio anche dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, già sindaco di Varese, e dal sindaco di Como, Mario Landriscina. Proprio Landriscina ne aveva ricordato i progetti comuni proposti durante una recente visita a Como di Borradori, da ribadire in un già previsto incontro a Lugano in autunno.

Il rito funebre è stato celebrato dal vescovo di Lugano, Valerio Lazzeri, che ha incentrato la sua omelia sulla gentilezza e sulla bontà autentica di Marco Borradori. «Il suo tratto affabile verso tutti non era un artificio. Scorreva naturalmente dai suoi gesti e dalle sue parole», ha detto.
All’interno dello stadio, sui maxischermi, le immagini del sindaco defunto, ma anche i tantissimi messaggi lasciati dai cittadini. Il feretro ha effettuato un giro di campo nel completo silenzio, con tutti i presenti in piedi e i colori delle tante bandiere delle associazioni civiche del territorio. I discorsi di commiato sono stati pronunciati dal consigliere federale Ignazio Cassis, dal consigliere di Stato Norman Gobbi e dal vicesindaco di Lugano, Michele Foletti. Il tutto inframmezzato da alcuni pezzi dell’Orchestra della Svizzera italiana che ha chiuso con l’Ave Maria di Schubert. Per la famiglia e gli amici hanno preso parola il giornalista Andrea Leoni e il cugino, Luca Borradori. «Che la terra le sia lieve signor sindaco», ha concluso il cerimoniere Roberto Mazza, poi l’applauso delle migliaia di persone presenti. Alle 18.10 (orario della morte di Borradori, mercoledì 11 agosto) l’ultimo momento del lutto cittadino, con un minuto di raccoglimento ai rintocchi di tutte campane di Lugano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.